Dopo aver trattato la differenza fra simboli e tema, oggi ti presento un nuovo confronto, questa volta fra storia e tema dei tuoi contenuti.

Per prima cosa le basi: ogni business ha più temi che puoi identificare a grandi linee con le categorie del tuo blog o con i macroargomenti di cui ti occupi (esempio su di me: strategia di marketing, scrittura creativa per il marketing, business al femminile). Se poi vogliamo essere ancora più precise possiamo spacchettare i macroargomenti in tutte le loro componenti più importanti (es: la strategia io la divido in pianificazione degli obiettivi, analisi di listening, archetipi junghiani applicati al business, identificazione del cliente ideale, meccaniche di conversazione, piano editoriale).

Ma all’interno di un singolo tema puoi raccontare molte cose, perché ogni tema contiene una moltitudine di storie che puoi raccontare.

Quando scrivi è sulla storia che devi focalizzarti perché è proprio la storia che sostiene il tema che vuoi presentare.

Quando vuoi avvincere il tuo pubblico, rendere accattivante un contenuto tecnico e dare una sferzata a un testo fiacco devi concentrarti sulla parte narrativa (vita vissuta, esempi, ecc…) e il tema emergerà con più forza, invece di ammorbare i tuoi lettori con una pila di dati e nozioni tecniche.

A volte si fa il processo inverso, ovvero ci viene voglia di raccontare qualcosa anche se non riusciamo a capire razionalmente a quale tema si agganciano. Sai perché quando senti quel fricciccorio allo stomaco che ti spinge a scrivere certe storie devi seguirlo? Perché ci sono storie che vale la pena raccontare anche se non ne capisci subito il tema.

Il tema parla spesso delle cose che ti stanno a cuore perché è quello che ti spinge a scegliere certe storie, sia che tu lo faccia coscientemente, sia che ti faccia trasportare dal tuo istinto.

Il mio consiglio, in questo caso, è di buttarti, di raccontare quello che senti sia giusto dire e poi penserai a incastrarlo nel tuo percorso di comunicazione. Per questo faccio sempre lasciare alle mie clienti uno spazio libero nel piano editoriale: prima o poi quel friccicorio arriva e devi essere pronta a coglierla.


Ti è piaciuto questo post? Condividilo su Pinterest!

Storia e tema dei tuoi contenutiStoria e tema dei tuoi contenutiStoria e tema dei tuoi contenuti

Tu cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.