Se c’è una cosa certa per chi deve promuoversi sul web è che ci sono talmente tante opzioni, possibilità e strumenti da perderci la testa. Soprattutto barcamenarsi nella scelta fra social, blog e newsletter fa spesso venire una nausea pari solo a quella di una traversata oceanica su un barchetta grande come una noce.

Quindi oggi vediamo di fare chiarezza sui ruoli e le funzionalità di questi strumenti.

La base da cui partire

Parlare di canali di comunicazione significa partire dal motivo per cui le persone navigano sul web: ci sono luoghi della rete a cui si arriva cercando qualcosa di specifico e altri in cui si capita in modo più casuale o che si navigano per abitudine, per svago o per ingannare il tempo.

Questo ha a che fare da un concetto chiave del marketing: la differenza fra domanda cosciente e domanda latente.

La domanda cosciente è quella che entra in gioco quando inserisci nella barra di ricerca di Google una qualunque parola o serie di parole, ed è la base della nascita del web: permettere alle persone di trovare le informazioni di cui hanno bisogno nel momento in cui ne hanno bisogno.

La domanda latente, invece, è quella che viene soddisfatta quando sei in giro per strada, passi davanti a un negozio e in una vetrina vedi l’oggetto perfetto che cercavi da tempo ma che quel giorno proprio non stavi cercando (spesso capita coi vestiti, a volte con un soprammobile, per me fin troppo spesso con i libri 😬).

La stessa cosa succede sui social: le persone sono lì a farsi i fatti propri, a cazzeggiare mentre partecipano a una noiosa riunione o facendo la fila dal dottore e capitano sui tuoi contenuti che parlano proprio di quello che hanno bisogno di sentire.

Social, blog e newsletter: il loro ruolo nell’ecosistema web

Partiamo da una definizione:

ecosistèma s. m. [comp. di eco– e sistema] (pl. –i). – In ecologia, unità funzionale formata dall’insieme degli organismi viventi e delle sostanze non viventi (necessarie alla sopravvivenza dei primi), in un’area delimitata (per es., un lago, uno stagno, un prato, un bosco, ecc.).

(Vocabolario Treccani)

Il web può quindi essere assimilato a un ecosistema naturale, o meglio a un ecosistema complesso formato da più sotto-ecosistema: il blog, i social e la newsletter.

Partiamo dal blog: la sezione del tuo sito dove condividi i contenuti più approfonditi parla dei temi che vuoi evidenziare e ti fa trovare da chi cerca in modo esplicito (domanda cosciente) quello che offri.

Per questo i social non possono sostituirsi al blog, perché questi canali amplificano e diffondono il messaggio su cui costruisci il tuo business, ma che non può aere come “casa” solo questi strumenti. Qui, infatti, ci si arriva per fare altro, per passare il tempo o frequentare una certa cerchia virtuale di persone, ma non per trovare qualcosa di specifico. Se ti basi solo sui social il tavolo su cui appoggi il tuo lavoro sarà sempre instabile.

All’interno dei social dovremmo fare una ulteriore distinzione fra i social puri e quelli che sono a metà fra social e motori di ricerca, ma a questo dedicherò un prossimo articolo.

Infine parliamo di newsletter, il canale strano di cui molti si chiedono l’utilità. La newsletter, che io amo tantissimo, crea un rapporto più profondo con le persone che ti seguono, perché qui ci arrivano due tipi di persone:

  • quelle che cercano aiuto su un tema specifico che può essere soddisfatto, almeno in parte, dai tuoi freebie o dai tuoi content upgrade
  • quelle che ti conoscono da tempo e vogliono ricevere contenuti esclusivi che non condividi in luoghi più pubblici.

Proprio per questo è lo strumento che fa vendere più di ogni altro: perché qui il pubblico non è “freddo” ma già interessato a ciò che fai, al tuo stile e a te in generale.

Avere consapevolezza di come gli utenti ti raggiungono online è importante per usare in modo attento e funzionale i tuoi canali e per evitare clamorosi scivoloni.

Tu quale canale preferisci?


Ti è piaciuto questo post? Condividilo su Pinterest!

Social, blog e newsletter: funzionalità e ruoloSocial, blog e newsletter: funzionalità e ruoloSocial, blog e newsletter: funzionalità e ruolo

Tu cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.