Ecco-come-non-perdere-nemmeno-un'idea-per-il-blog

Oggi voglio condividere con te qualcosa che ti sarà molto utile: voglio raccontarti come faccio a non farmi sfuggire le idee per il blog quando spuntano come Umpa Lumpa in mezzo alla Fabbrica di Cioccolato.

Io uso 5 strumenti senza cui sarei molto persa:

  • Evernote
  • WordPress app
  • Pocket
  • Salva per dopo di Facebook
  • Quaderno digitale (tramite Goodnotes per iPad).

Evernote

Amo visceralmente Evernote. È il luogo in cui mi appunto le idee importanti, dove butto giù i piani editoriali (almeno le linee guida) e dove archivio quelle informazioni che so mi serviranno per sempre.

Spesso scrivo i post direttamente qui o almeno ci traccio le linee guida. È il luogo dei contenuti che devono sedimentare, quelli su cui devo raccogliere ancora materiale o su cui devo assolutamente riflettere e far riposare la mente.

WordPress App

Se non hai WordPress App devi rimediare subito.

Mi capita di avere un’idea geniale sul treno, sul bus, mentre sono in riunione e mi appunto titolo e temi principali sulla app.

Quando posso accedere al computer sviluppo il tutto senza aver perso quella scintilla di genialità (risate in sottofondo grazie) che mi aveva colta.

Per scrivere tutto il post la uso solo in condizioni di estrema emergenza, perché non posso sistemare tutti i parametri che mi servono e ridimensionare le immagini, ma per annotarsi la scaletta è fenomenale (l’ho usata proprio per questo post).

Pocket

Pocket è uno dei due sistemi che utilizzo per salvare contenuti interessanti che trovo in rete e da cui possono nascere idee per dei post.

I post di commento a una notizia sono molto efficaci e avere un database dove poter organizzare il tutto per tag è comodissimo. Anche qui è disponibile la app ed è perfino integrato con Feedly…cosa volere di più?

Salva per Dopo di Facebook e Salva di Instagram

Da quando Facebook e Instagram hanno introdotto la possibilità di salvare i contenuti importanti in un’area dedicata (la trovi nella sidebar di sinistra di Facebook o nel menù in alto a destra di Instagram) sono una donna più felice.

Non solo perché salvo le videoricette e le recensioni sui libri 😀 ma anche perché molte volte troviamo su questi social contenuti interessanti che possono fare da base per un nuovo blogpost e prima dell’introduzione di questa funzionalità non si sapeva come ritrovare le mollichine di pane e linkarle a titolo di credits (ricorda di farlo sempre!).

Ora tutto questo è possibile e il nostro lavoro è un po’ più semplice.

Un quaderno digitale (tramite Goodnotes su iPad)

Sono una donna del digital, ho da sempre una fortissima propensione alla tecnologia che uso per la maggior parte con semplicità rispetto alla maggior parte delle persone (massimo rispetto a programmatori e tecnici hardware…lì sono una ciofeca), e nonostante questo amo scrivere a mano. È qualcosa che mi dà gioia e che mi permette di riflettere in modo più chiaro e organizzato sulle cose.

Amo fare schemi, prendere appunti, tracciare schizzi e note, ma iniziavo a perdermi fra i millemilaquaderni “attivi” e soprattutto volevo smettere di consumare tanta carta.

Quindi su consiglio di Silvia Lanfranchi ho trasportato il mio fido quaderno su iPad grazie alla app Goodnotes e ci annoto molte delle idee che mi vengono per il blog.

Ho anche preso un’agenda digitale bellissima dove posso schematizzare tutto il mio content plan e dettagliare i blogpost.

In questo momento sto facendo un test e se funzionerà potrebbe essere l’unico strumento che userò visto che ormai lavoro esclusivamente da casa e devo appuntarmi cose al volo sempre più raramente.

Se invece ami i quaderni belli bellissimi puoi trovarne in qualche cartoleria specializzata o su Etsy, dove ti perderai nei meandri della carta che diventa magia.

Baci e abbracci

Spero che questi strumenti ti aiuteranno a non disperdere le idee che ti vengono durante la giornata e ti invito a familiarizzare con tutti e cinque i tool.

Tu cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.