C'è una grande differenza fra essere una blogger e avere un blog per il tuo business. Te la spiego in questo post.

Se mi segui da un po’ sai che sostengo a spada tratta che abbia un blog per il tuo business. Se sei arrivata ora su queste pagine…beh ora lo sai 😬 Spesso mi viene detto “Eh, ma è ovvio che tu dica cos’, perché sei nata come blogger!”.

Beh…no! Ok, amo molto scrivere e il blog mi ha cambiato (e salvato) la vita in molti modi, ma c’è una grande differenza fra essere una blogger professionista e avere un blog per promuovere la tua attività, solo che in poche ci ragionano su e il risultato è spesso estremo: o si evita il blog a tutti i costi o se ne diventa schiave (e non solo del blog, ma proprio di tutti i contenuti).

La blogger

Una blogger è qualcuno che ha aperto un blog (ma vaaaaaa!) e che ha fatto una di queste tre scelte:

  • avere un blog puramente personale, per uso ludico, per condividere una passione, insomma…fondamentalmente per chiacchierare dei fatto suoi senza nessun progetto sotto
  • avere un blog puramente personale dedicato a un tema più o meno specifico, con un progetto ben preciso che lo sostiene, ma nessun obiettivo professionale
  • avere un blog su un tema più o meno specifico, sostenuto da un progetto preciso e con l’obiettivo di farne una professione, ovvero di lavorare con aziende che sponsorizzano i suoi contenuti in modo più o meno continuativo; non fa solo contenuti sponsorizzati, ma l’obiettivo di business è quello di averne abbastanza da raggiungere i propri obiettivi di fatturato.

I blog di tipo 1 non sono professionali, i blog di tipo 2 e 3 sono professionali (sì, puoi lavorare in modo professionale anche senza fatturarci su) e solo il 3 è gestito da una professionista del blogging.

Se vuoi diventare una content creator ti rimando a 3 persone che danno spesso consigli in merito:

Tutti i tipi di blogger sono accomunate da una caratteristica: creano contenuti. Le blogger professioniste inoltre VIVONO di contenuti, ovvero quello è il loro core business.

E tu?

Avere un blog per il business

Non sto di nuovo a spiegarti qual è l’utilità del blog, ma concentriamoci su un concetto:

i contenuti ti aiutano a vendere, ma non sono il tuo core business

Quindi devi mantenere un equilibrio fra il tempo impiegato nella creazione dei contenuti e il tempo che dedichi al tuo lavoro operativo.

Io di solito tengo una proporzione 40% VS 60% fra marketing (in generale) e operatività, e di quel 40% circa la metà va in creazione dei contenuti compresi i freebie (considera che io faccio molti video e uso molto le grafiche che per quanto si standardizzino portano comunque via tempo).

Ti sembra tanto? Se vuoi che il marketing funzioni e sia al servizio del tuo business devi dedicargli tempo, così come alla creazione dei contenuti.

Se non hai il tempo per il marketing perché le tue X ore dedicate al lavoro (quante dipende dal tuo business model: lavori 4 ore al giorno? 6? 8? di più?) sono coperte dall’operatività hai un problema che puoi gestire in tre modi:

  • aumentare le ore di lavoro: questa non è una soluzione perché se hai quel tempo a disposizione…hai quello e il resto delle ore le usi per cose abbastanza indispensabili come mangiare-bere-dormire-andare in bagno, o per gestire altri aspetti della tua vita che hanno bisogno di attenzione, o perché hai capito che più di così per te il gioco (non i soldi) non vale la candela; quindi questa opzione scordatela
  • organizzarti meglio: no, il “io sono una creativa disorganizzata e vivo il momento” non va bene se vuoi avere un’attività imprenditoriale; se gli scrittori più geniali e creativi si organizzano la giornata per scrivere in modo produttivo e non essere ammazzati dagli editori, beh forse è il caso che anche tu inizi a farlo (puoi iniziare da qui)
  • delegare parte delle attività: so che ti viene l’orticaria ma prima o poi lo si deve accettare; e se stai pensando che non hai i soldi per pagare qualcuno temo che sia il momento di ragionare sulla redditività del tuo business e mettere mano a business model e business plan.

Insomma, creare contenuti è parte del tuo lavoro ma non è il tuo lavoro, quindi devi imparare a bilanciare sforzo e risultati.

Ora dimmi nei commenti: qual è la tua relazione con il blog? Sei una blogger o hai un blog per il business? O dovresti avere un blog per il tuo business ma in realtà è come se facessi la blogger (o la content creator)?

differenza_blogger_blog_per_il_tuo_business_2_Pinterest
C’è una grande differenza fra essere una blogger e avere un blog per il tuo business. Te la spiego in questo post.
Sei una professionista con un blog o una blogger professionista?Sei una professionista con un blog o una blogger professionista?

Tu cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.