Qui sul blog ho parlato spesso di creatività, una caratteristica che ci viene detto che dobbiamo imbrigliare e limitare fortemente per non rischiare di essere eccessive, poco professionali, perché la creatività è lontana dal business.

Le ritengo emerite idiozie, ma non è su questo che voglio soffermarmi oggi.

Indipendentemente da quanto tu lasci fluire la tua creatività, a volte è lei stessa che ti lascia a piedi, che si nasconde bene bene ed evita di farsi vedere fino a data da destinarsi.

Ecco perché ho scelto di riprendere con questo post quattro temi che ritengo importanti e che ho presentato in precedenza.

Perché riassumerli qui? Perché voglio farti rifelettere in modo ancora più approfondito su questo tema a cui tengo veramente moltissimo e che è fondamentale per fare un vero #sweetmarketing.

Rimboccati le maniche! 4 esercizi per migliorare creatività e stile

In questo post ho suggerito 4 semplici esercizi per allenare la creatività e affinare lo stile:

  • La lettera
  • Cattura un protagonista
  • Il cambio dei punti di vista
  • Romanziamo il business.

Che tu li faccia quando sei in crisi da pagina bianca o in modo periodico come allenamento, ti aiuteranno davvero a migliorare come webwriter.

Creatività e business possono coesistere_Pinterest

Libri per aiutare la tua creatività

I libri possono aiutarti molto a essere più creativa. Ok, sono di parte: adoro i libri. Potreste chiudermi in una libreria e sarei felice per secoli. Forse è per questo che la Belle di La Bella e la Bestia è la mia eroina Disney preferita!

Ecco quelli che ho consigliato (i dettagli sono nel blogpost originale):

  • Big Magic (il libro principe per esaltare la creatività)
  • La città dei libri sognanti
  • Le care sorelle
  • Amata scrittura
  • Se tu avessi parlato Desdemona
  • Bernbach pubblicitario umanista

Testi tecnici che appassionano

Io sostengo sempre che anche il bullone ha una sua poesia nascosta, basta saperla trovare.

Ho scritto questo terzo post proprio per dimostrarti che non ci sono limiti di applicazione della creatività e che anche se vendi qualcosa di apparentemente arido e tecnico, puoi trovare una chiave narrativa che coinvolga e appassioni il tuo pubblico senza perdere di professionalità.

Trova la tua voce

Personalizzare il proprio stile è davvero difficile in un mondo vorticoso dove tutto sembra già fatto-detto-scritto.

Eppure è fondamentale per distinguersi dalla massa, per farsi notare e ricordare, e ancora di più per essere autentici e non copie mal riuscite di altri.

Trovare la tua voce significa fare un viaggio dentro te stessa per capire cosa è davvero importante per te, cosa vuoi esprimere e come, conciliando il tuo linguaggio con quello del tuo cliente ideale.

E tu?

Come affronti la creatività nella tua scrittura professionale? Ti è amica o nemica? Vince il panico dell’affrontare la prima riga o la gioia di raccontare una storia?

2 thoughts on “Creatività e business possono coesistere?

  1. Si certamente un determinato modo di scrivere ,presentarsi e presentare il proprio prodotto in questo caso,porta in sé un preciso dna (minuscolo per distinguerlo da quello biologico).
    Si è anche un problema essere se stessi e creare una forma di blog che ti si confà e tener presente che debba piacere.

Tu cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.