Qual è la differenza fra comunicazione e marketing? E i contenuti che crei dove si pongono? So che da quando promuovi la tua attività ti sei fatta spesso queste domande, quindi ecco la risposta.

C’è una differenza fra comunicazione e marketing? Sicuramente da quando hai iniziato a promuovere il tuo business online hai sentito parlare di entrambi senza però capire a fondo la distinzione fra i due termini.

Partiamo dalle definizioni tecniche e per farlo riferiamoci al sempre ottimo Glossario Marketing:

Comunicazione d’impresa: insieme di attività a carattere prevalentemente persuasivo, opportunamente pianificate da un’organizzazione per il perseguimento di obiettivi commerciali, organizzativi o istituzionali, che sono rivolte in modo consapevole e strutturato – attraverso strumenti e modalità dirette e non – ai vari pubblici interni ed esterni dell’impresa. Tali attività si propongono in primo luogo di informare, coinvolgere, influenzare il consumatore, spingendolo all’acquisto dell’offerta aziendale; in secondo luogo, di accrescere tanto la notorietà dei singoli brand o prodotti quanto la visibilità dell’impresa nel suo complesso, creando intorno ad essa il consenso dei pubblici di riferimento (stakeholder); in terzo luogo, di supportare la gestione d’impresa, i principali processi gestionali e più in generale lo sviluppo organizzativo.

Quindi si parte dagli obiettivi, si mettono insieme attività strutturate e si perseguono 3 obiettivi:

  1. informare e coinvolgere i consumatori per influenzarne gli acquisti…e prima che tu urli allo scandalo perché “Ecco vedi io non sono così, non voglio convincere nessuno” fatti dire che l’unica differenza fra un hobby e un lavoro è che ci sia un fatturato, ergo delle vendite e che le vendite si hanno se convinci/influenzi le persone a scegliere te e non un tuo competitor
  2. farti conoscere
  3. fare scelte di business migliori (per approfondire questo tema puoi andare qui)

Marketing: processo che, a partire da una serie di obiettivi aziendali di medio-lungo termine e attraverso una fase preliminare di diagnosi della domanda e della concorrenza, arriva ad individuare i bisogni e le esigenze degli attuali e dei potenziali clienti e a stabilire le azioni più opportune per soddisfarli, con reciproco vantaggio per i clienti e per l’impresa.

Toh, anche qui si parte da degli obiettivi, si fa un’analisi per individuare ciò che serve hai clienti e si stabiliscono azioni per soddisfarli con reciproco vantaggio: tu vendi e loro hanno ciò che cercavano.

In pratica è questione di semantica, del modo in cui esponiamo i concetti: la comunicazione sembra più “morbida” e orientata al dialogo, mentre il marketing appare più tecnico e orientato direttamente alla vendita.

Da quando il web è diventato lo strumento di marketing più potente che abbiamo questa distinzione si è enfatizzata e ormai potremmo dare queste definizioni:

Comunicazione: insieme delle azioni ispirate che metti in campo per condividere valore con i tuoi clienti, farti conoscere e creare una community forte che ti sostenga e ti scelga. 

N.B.: quando parliamo di comunicazione raramente nominiamo la vendita

Marketing: tutto quello che fai per vendere come post sponsorizzati, mandare newsletter con esplicito intento di vendita, creare percorsi gratuito che poi sfociano in un’azione di promozione diretta (es: un webinar), pubblicizzare i tuoi prodotti/servizi sui tuoi canali social.

N.B.: qui di solito l’imprenditrice media inizia a tirare fuori acqua benedetta, santini, croci infuocate e disinfettanti all’acido muriatico per evitare di essere contagiata da tutte queste cattive azioni da “venditrice di pentole”.

Ora che abbiamo stabilito una linea di base da cui partire andiamo a definire la reale differenza fra comunicazione e marketing.

La reale differenza fra comunicazione e marketing è che…non esiste differenza fra comunicazione e marketing.

Se tu non avessi un’attività da promuovere avresti un sito e una newsletter? Cosa pubblicheresti sui tuoi social? Le stesse cose o contenuti esclusivamente personali?

È ovvio che se non fossi un’imprenditrice non avresti un sito e una newsletter (magari un blog…chissà) e sui tuoi social ci sarebbero cose decisamente diverse, ma il punto è che tu SEI un’imprenditrice, quindi quello che pubblichi e i canali che utilizzi sono indirizzati a far crescere la tua attività, ovvero a farti conoscere per vendere ciò che crei.

Quindi pensare che marketing e comunicazione siano cose diverse è assurdo perché entrambi partono dai tuoi obiettivi, sviluppano un piano d’azione e dei contenuti che hanno come obiettivo far crescere il tuo business.

E qui entra in gioco il terzo elemento di questo processo alchemico: i contenuti.

Puoi chiamarli contenuti d’ispirazione o content marketing. Non importa.

Quello scrivi o dici parlando al tuo pubblico di potenziali clienti unisce tutti i puntini perché deve nascere da un’attenta analisi del tuo mercato, del ritratto del tuo cliente ideale, dei principi professionali che ti guidano ed i ciò che vuoi offrire per portare i tuoi clienti verso la destinazione che hanno sempre desiderato.

E questo vale per tutti i settori di mercato, dalla consulenza alla realizzazione di prodotti artigianali, ma anche se ti occupi di turismo, ristorazione o di un settore fortemente tecnico.

I contenuti ti permettono di accompagnare i tuoi clienti in un viaggio che è profittevole per tutti perché entrambi raggiungete i vostri obiettivi.

Quindi chiamalo marketing, chiamala comunicazione o come vuoi, ma i contenuti sono lo strumento perfetto che hai a disposizione per creare un ponte verso il futuro che desideri nel modo in cui lo desideri.

Per approfondire la creazione dei contenuti ti aspetto qui.

Tu cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.