Questo mese ci siamo dedicate all’anima del tuo business e nel post precedente abbiamo trattato due temi importanti:

  1. esprimere la tua personalità permette ai tuoi clienti di sceglierti sia per ciò che fai sia per come lo fai
  2. puoi identificare degli elementi-chiave rappresentativi della tua narrazione.

Non possiamo vivere da soli la nostra storia perché siamo personaggi anche in quella di altri.

Quello che fate è parte della mia storia; quello che io faccio è parte delle vostre. Tale consapevolezza incoraggia la condivisione della comprensione e dell’impegno, elementi fondamentali per un’esistenza significativa e appagata.

(Daniel Taylor, “Le storie ci prendono per mano”)

Oggi voglio approfondirli con te tramite 3 esercizi pratici da svolgere in sequenza, dandoti il tempo per finirne uno prima di iniziare il successivo.

Esercizio 1

Il primo esercizio è preso dal libro di Francesca Sanzo Tu sei la tua storia ed è la spirale della narrazione o spirale autobiografica.

Disegna una spirale che dal centro si muove verso l’esterno e, concentrandoti sulla tua filosofia di business, scrivi parole e disegni immagini che significano qualcosa per te, nell’ordine in cui si presentano alla tua mente (Francesca parla di cronologia sentimentale che non sempre corrisponde a quella temporale).

Per aiutarti puoi creare la tua spirale mettendo in fila gli eventi che ti hanno portato a creare il tuo pensiero sul tuo lavoro a modellare il tuo business esattamente com’è, oppure quelli che ti hanno fatto scegliere proprio questo mestiere.

Quali momenti hai individuato?

Come comunicare l'anima del tuo business_Pinterest - ©Sara Salvarani

Esercizio 2

Ora riprendi le parole/immagini che hai individuato nel post precedente e associali ai vari eventi della tua spirale. Può essere una associazione causa-effetto (hai una foto di quel momento particolare, oppure una parola fa proprio parte del “parlato” associato a quell’evento), oppure può essere un’associazione emotiva, che il tuo intuito ha generato.

Quante ne collochi? Come sono associate ai vari eventi? Scrivi le tue riflessioni su un quaderno in modo da rafforzarle grazie alla scrittura a mano.

Esercizio 3

Ora scegli 3 elementi della spirale e associali a 3 canali specifici della tua comunicazione: il blog, la newsletter, un canale social fra Instagram, Facebook o LinkedIn (perché, come sempre, non c’è una regola unica su dove devi comunicare, dipende da te, dalle tue preferenze e dal tuo pubblico).

Scrivi un contenuto per ognuno dei 3 canali dove racconti quella storia ai tuoi lettori. Per aiutarti puoi scaricare Emoziotesti, la mia guida gratuita per testi ad alto tasso di emozionalità. La trovi qui.

In questo modo avrai 3 contenuti che davvera faranno emergere l’anima del tuo business con senso e funzionalità.

Beh, cosa ci fai ancora qui? Corri a fare gli esercizi, io aspetto le tue riflessioni qui nei commenti o, come sempre, su Instagram con gli hashtag #sweetmarketing e #iltuolavoroletueregole.

Non ami fare foto? Allora vieni a parlarne sul mio gruppo Facebook!