Come usare Facebook se odi Facebook

Lo so, quando hai letto il titolo di questo post hai pensato “È per me! È per me!”.

Come lo so? Semplice: ormai sembra fin una moda dire che Facebook è un social che, come imprenditrici, siamo costrette a usare ma che non ci piace perché è caotico, ha poca visibilità, e ci costringe a sorbirci un rumore di fondo insopportabile appena apriamo il nostro feed.

Ecco, di tutto quello che ho appena scritto l’ultimo punto è quello che mi fa uscire di testa: se il tuo feed non ti piace più è perché hai messo like a pagine, ti sei iscritto a gruppi o hai accettato l’amicizia di persone che non risuonano con te, che non ti fanno stare bene. Ergo, non prendertela con Facebook ma inizia a togliere like, uscire da gruppi e selezionare i contatti, perché il tuo feed è solo tuo e decidi tu come farlo diventare.

E se comunque ti viene l’orticaria cosa puoi fare?

Ecco alcuni consigli molto pratici da usare fin da subito.

Usa Business Manager

Business Manager è lo strumento che usano le agenzie per gestire i propri canali e quelli dei propri clienti. Per loro è comodo perché permette diversi livelli di autorizzazione, è un unico luogo in cui trovare tutto, separa nettamente il privato dei dipendenti dal lavoro di agenzia e permette di fatturare direttamente dall’account amministrativo del cliente invece di anticipare i soldi delle Ads.

Ma allora perché lo suggerisco a te che sei un’imprenditrice e lavori da sola? Semplice, perché ti permette di accedere alla tua pagina senza passare dal normale feed di Facebook, ergo ti permette di lasciar fuori tutto quello che non è la gestione della tua pagina.

Con questo azzeriamo tutte le scuse da “che noia il feeeeeeeed!”.

Imposta delle rubriche automatiche

Lo dico sempre: una rubrica ti salverà! Usando PostPickr potrai impostare delle rubriche ricorrenti che verranno impostate in automatico sulla tua pagina settimanalmente (o più volte a settimana). È così che propongo a rotazione i miei post di archivio e i miei freebie.

Ti basterà selezionare l’opzione per cui il contenuto, una volta pubblicato, resta all’interno della rubrica e il gioco è fatto.

Se vuoi saperne di più iscriviti alla lista d’attesa di Inspirational Planning Pro, il mio corso sul piano editoriale che tornerà a novembre. La lista ti farà scoprire in anteprima il corso e ti darà accesso gratuito a tanti contenuti utili esclusivi!

 

Utilizza il gruppo

Sai che puoi collegare un gruppo Facebook alla tua pagina?

Questo è un buon modo per essere presenti sul social, ma parlando con persone realmente interessate a ciò che fai e con un alto tasso di interazione e visibilità.

La pagina dovrà comunque esistere, ma potrai limitarti a nutrirla con le rubriche, restando presente in modo assiduo solo sul gruppo, dove il dialogo con i tuoi clienti ti darà molta più soddisfazione.

Divertiti

Una pagina Facebook non è fatta solo di condivisione di link ma anche di molte molte altre cose!

Guarda un po’ qui

Tipologie post Facebook_Sara Salvarani Digital Coach

Oltre ai classici post di testo, immagine, video o condivisione link, puoi condividere uno stato d’animo o come ti senti e spiegare perché, puoi far vedere dove sei quando fai cose speciali, puoi aggiungere un traguardo importante, mettere in luce un’offerta o fare una lista (ce ne sono di preimpostate ma puoi crearne anche di nuove).

E al posto di un’immagine perché non condividere una GIF? Basta inserire il link, una breve spiegazione e il gioco è fatto!

E se ancora non lo hai fatto, puoi sempre iscriverti al mio corso gratuito From Facebook With Love, dove troverai altri spunti superutili!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.