Io odio i titoli come questo, detesto i “La guida definitiva a…”, “La tecnica indispensabile per…” e simili, ma stavolta lo devo proprio dire: c’è una cosa che devi per forza fare per creare un progetto di comunicazione che funziona davvero, e quella cosa è l’analisi di listening.

Abbiamo parlato nel post precedente di quanto è importante ascoltare il mercato (trovi il post qui) e oggi entriamo nel dettaglio dello strumento da utilizzare che è appunto l’analisi di listening.

Cos’è l’analisi di listening

L’analisi di listening è una tecnica per ascoltare il mercato di riferimento di un certo business (ad esempio il tuo) raccogliendo le conversazioni che girano attorno a quel mercato.

Traducendo, andremo a cercare articoli, commenti, video che parlino del nostro mercato di riferimento per capire quale narrazione viene fatta di quel mercato.

Ok, ma come si fa?

Prendi un bel foglio excel e imposta queste colonne:

  • data (qui inserirai la data di pubblicazione dell’elemento trovato)
  • autore (se riesci a risalire al suo profilo o se ha un sito inserisci il link)
  • link al contenuto (se è un commento sui social inserisci il post sotto cui è stato scritto)
  • positivo/negativo/neutro
  • note sull’influenza dell’autore (l’influenza è il “peso specifico”, l’autorevolezza di quella persona su quel tema e su quel canale)

Già queste colonne sarebbero sufficienti, ma ti consiglio di inserirne altre due:

  • sentimento: qui misurerai, con un punteggio da 1 a 100, quanto positivamente l’autore si schiera con la corrente di pensiero che ti interessa (1 = ti odio; 100 = sposami ora)
  • influenza: se io dico che un certo capo di abbigliamento fa schifo il peso di un mio commento è molto diverso da un “che schifo” di Chiara Ferragni, così come se Chiara lo scrive su Instagram è diverso rispetto al fatto che lo scriva su Reddit; con una scala sempre da 1 a 100 misurerai anche questo.

Entrare in questi dettagli ti permetterà di individuare, all’interno del mercato di riferimento, molti più fattori di scelta strategica.

Ma come cerchiamo le conversazioni?

Scegli una serie di parole chiave (di solito fra 10 e 20) relative al tuo mercato di riferimento e inseriscile sui vari canali: ricerca di Google, social network (attenzione: anche se Instagram è il social di riferimento non è detto che sia il migliore per te che fai l’ingegnere, mentre anche se Facebook è visto male da molti, chiediti se comunque nel tuo mercato va molto…insomma all’inizio scandaglia tutto), forum (sì in alcuni settori sono ancora forti), ecc…

E poi cerca e scava, scava e cerca finché non avrai almeno una quindicina di conversazioni per ogni canale. Ogni canale dovrà avere il suo foglio Excel dedicato, così da non mischiare i dati.

Compila tutti i campi e poi passa all’analisi.

N.B.: questo studio andrebbe fatto sia sul mercato in generale sia sui tuoi 2 principali competitor e, se hai aperto la tua attività da più di un anno, anche su di te.

Cosa ti permette di capire

Il lavoraccio che hai appena fatto ti permette di ricavare una montagna di dati:

  • chi sono i tuoi potenziali clienti (e quindi scegliere i tuoi clienti ideali)
  • di cosa hanno bisogno, cosa li spaventa, cosa stimola o blocca il loro processo di acquisto
  • quali sono i temi, le narrazioni, i concetti di cui si parla
  • quali invece mancano pur essendo necessari
  • i canali più usati
  • i canali che funzionano meglio
  • i canali da cui stare lontana
  • chi ha più peso nella tua comunità di clienti (ovvero gli influencer che posso essere big o mini, ma che comunque smuovono opinioni).

In sostanza l’analisi di listening ti permette di costruire il ritratto del tuo cliente ideale (le famigerate buyer persona), di comprenderle nel profondo (non solo in rapporto a ciò che vendi), di scegliere dove essere presente e parlando di cosa.

E tutto questo è alla base di una sana strategia di marketing.

Quindi ora al lavoro: inizia a individuare le tue parole chiave di rifermento e parti a caccia!


Ti è piaciuto il post? Condividilo su Pinterest!

Ascoltare il mercatoAscoltare il mercatoAscoltare il mercato

Tu cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.