Social media marketing da spiaggia: cosa imparare

È 16 agosto e tu probabilmente sei ancora a goderti delle meritate vacanze al mare o in montagna, mentre io sono ormai rientrata da dieci giorni. In questo periodo ho riflettuto molto su quello che ho osservato in spiaggia e in generale durante il mio soggiorno a S. Vincenzo, e ho deciso di condividere con te alcune riflessioni.

Pokemon Go funziona

Partiamo da Pokemon Go, e stavolta non facciamo una digressione su giusto, sbagliato, intelligente, stupido, innocuo o pericoloso.

Oggi parliamo di quello che vogliono le persone: giocare e divertirsi, e farlo in modo nuovo. Al mare in tantissimi giocavano a Pokemon Go e intanto i ragazzini facevano amicizia creadno veri e propri tornei, gli adulti percorrevano chilometri per arrivare ai vari pokestop o alle palestre, e io stesso ho fatto fare tantissima strada alla mia pigrissima figlia a furia di “Uhhhhhh, guarda! Là hanno gettato un’esca!”.

Se devi scegliere in che modo sviluppare la tua nuova app ricorda di inserire un meccanismo di gaming da affiancare ai contenuti di utilità.

Ovviamente il gioco in quanto tale, senza aggiunta di contenuti valoriali ha senso esclusivamente nel settore dell’intrattenimento, ma ciò non toglie che si possa inserire una sezione dedicata al divertimento per attirare utenti anche in quei momenti dove hanno solo voglia di svagarsi un po’, o anche per ottenere scopi diversi attraverso qualcosa di piacevole. Qualche esempio? App di gaming sono state studiate per favorire la specializzazione dei rivenditori su determinati prodotti, oppure per favorire la sana competizione commerciale fra gli agenti.

I video piacciono sempre di più

Ho visto tantissime persone guardare video dal lettino in spiaggia, e analizzando i dati questo non stupisce: in USA il tempo trascorso giornalmente a guardare video sui social è triplicato, e anche l’Italia segue lo stesso trend.

Perché le persone guardano video? Per svago, approfondimento, informazione.

Usa i video per intrattenere in modo intelligente. Dosa i live (ti prego ti prego ti prego!), crea video in animazione se hai budget o un progetto molto importante. Un esempio? Firenze e Games of Thrones!

Usa video brevi (max 3 minuti) per far conoscere azienda, lavorazioni e le persone. Parti da quello che di bello c’è nella tua attività e mostralo al mondo!

Le persone fanno cose

In spiaggia le persone leggono, dipingono, giocano con i figli a fare castelli, piste con le biglie e a riempire album da colorare.

Le persone fanno sport e amano cucinare quindi l’azienda che si rivolge alle persone deve attirarle con contenuti che permettano loro di fare meglio quello che amano.

Come il tuo prodotto si può inserire nelle passioni quotidiane del tuo pubblico? Come può la tua comunicazione diventare un elemento di valore e non di interruzione delle attività quotidiane del tuo target? Scopri questo e avrai percorso un grande pezzo di strada verso il successo.

Ora provaci tu

Prova a ripensare alle tue vacanze e chiediti: quante cose hai visto che potrebbero essere utili al tuo business?

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *