social-informazione-condivisione

Social media e futuro: informazione o condivisione?

Facebook è malaticcio, su Instagram ci sono solo i ragazzetti a farsi i selfie, Twitter è morto, Snapchat non ha futuro e Google+…esiste? Naaaaaa!

Ogni giorno si sentono affermazioni di questo tipo vero? Ogni giorno da professionisti o da utenti, da aziende o da privati ci sorbiamo dissertazioni più o meno circostanziate su questi argomenti.

Ma qual è il futuro dei social network? Analizzando la situazione attuale, cosa possiamo razionalmente aspettarci dal mondo delle relazioni on line?

Come sempre la rete rispecchia le nostre scelte. Come dice Veronica Gentili nell’intervento rilasciato a Riccardo Scandellari per il suo “Fai di te stesso un brand”, i social sono ciò che decidiamo di farne. Sta a noi decidere se devono essere un luogo in cui vedere e scrivere cose stupide o uno strumento per donare e ricevere valore.

E nulla vieta che siano, a volte più e a volte meno, entrambe le cose.

La grande scelta

Io credo che la grande scelta, o ancora meglio il doppio volto dei social network sia fra condivisione e informazione. Tu come li usi? Probabilmente, come la maggior parte di noi, utilizzi i social per condividere pensieri e momenti della tua vita, o anche solo per scrutare la vita degli altri.

E l’informazione? Si possono usare i social per questo scopo?

Bene, partiamo da un presupposto: i social network sono già strumenti di informazione. No, non sto dicendo una follia. Sui social network girano già moltissime informazioni sotto forma di link e di presenza di esperti o appassionati di un certo settore.

Riflettiamo sui vari canali e partiamo da Twitter, il social network visto un po’ come il Re dell’Informazione. Tramite le liste possiamo raggruppare utenti autorevoli su un determinato tema così da costruirmi dei veri e propri canali informativi.

Su Facebook abbiamo la possibilità di salvare i contenuti (video, post, link) e di creare ancora una volta liste di contatti e pagine interessanti sotto un certo punto di vista. Questo ci aiuta a ovviare a una modalità a volte fastidiosa che fa parte del social blu: la timeline decisamente caotica con di tutto un po’. Utilizzando questi sistemi possiamo fare ordine e raccogliere le informazioni che ci servono maggiormente.

Ultimo esempio: Instagram. Sul social più visual che ci sia come facciamo a trovare i contenuti che ci interessano, come possiamo selezionare le immagini e le informazioni che ci servono? Semplicemente usando gli hashtag! Su Instagram funzionano molto bene e se qualcuno non li usa a dovere…beh non merita il vostro tempo.

Ovviamente i contenuti salvati, i link condivisi dagli influencer che seguiamo, vanno poi organizzati per essere riutilizzati, magari come spunto per i contenuti del tuo blog aziendale, per approfondire determinati temi tecnici specifici del tuo settore o della comunicazione digital, o ancora per la tua strategia di content marketing.

Gli strumenti che uso di più sono Evernote, Pocket e i Preferiti del browser. Prossimamente ti spiegherò anche come utilizzo questi strumenti e soprattutto come puoi usarli tu per la tua strategia di comunicazione o per la tua autoformazione.

Blog e social. Di commenti e community

Visto che abbiamo citato i blog ecco una nuova domanda per te: che rapporto c’è tra blog e social network? Te lo sei mai chiesto? Per me è semplice: i social network sono la cassa di risonanza del blog (e del sito aziendale). La loro funzione è di rilanciare i contenuti del blog e del sito, portare loro traffico e arricchire i temi trattati in questi luoghi con ulteriori contenuti. Questi contenuti andranno a costruire attorno alla tua attività quel mondo che renderà chiaro al tuo cliente il motivo per cui deve scegliere te e non il tuo concorrente.

Una volta i blog erano molto commentati, oggi lo sono molto meno. Perché? Forse perché il senso della community, la facilità di commento e condivisione sono più forti sui social che sui blog, dove fra l’altro è più complicato commentare da mobile. Proprio per questo sono nati plugin per integrare sul blog i commenti di Facebook e Google+ che ci permettono di integrare questi due mondi.

In conclusione

I social network sono sia strumenti di condivisione personale, sia mezzi di condivisione per la tua attività aziendale, sia canali di informazione ben organizzata, puntuale e sempre aggiornata.

Tu come li usi? Li hai valutati come mezzi di informazione e aggiornamento?

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *