Sei strumenti fondamentali per la tua vita da imprenditrice

Oggi per la nostra rubrica #SweetSocialTips parliamo di strumenti fondamentali per le imprenditrici, quelli che ci semplificano la vita e la rendono decisamente più bella e confortevole.

Come sai uno dei miei obiettivi più importanti è proprio quello di aiutarti a rendere facile sia la tua comunicazione, sia la tua vita professionale e questo sei strumenti saranno sicuramente un aiuto validissimo. Goditi il video e noi ci vediamo…subito sotto 😉

Ok, sei strumenti uno più utile dell’altro e qui te li racconto tutti!

Google Drive

Servizio in cloud (ovvero on line) per i tuoi file. Molto comodo per la condivisione con clienti, collaboratori e fornitori, permette anche di lavorare contemporaneamente sullo stesso file senza sovrascrivere e senza creare più copie del documento.

Ha una suite completa di programmi stile Office, ma completamente gratuiti! In più ti consente, usando un semplice Google Docs, di dettare il tuo testo e vederlo sbobinato in diretta.

Costo del piano da 1 TB: 9,99€ al mese (non c’è fatturazione annuale).

Dropbox

Come Google Drive è un sistema di archiviazione dei tuoi file in cloud e come Google Drive può essere installato sul tuo computer per avere anche i tuoi file (o parte di essi) in locale.

I vantaggi rispetto alla versione Google sono:

  • Il costo: per 1 TB paghi solo 6,65€ al mese se paghi con il piano annuale, 8.06€ se paghi mensilmente.
  • La cronologia dei file eliminati: Dropbox conserva per 30 giorni i file che elimini. Se scegli il piano professionale da 16.12€ al mese hai 120 giorni di conservazione.
  • La stabilità della sincronizzazione: ho provato sia Google Drive che Dropbox installati in locale, ma Dropbox non si batte. Tutto si sincronizza sempre alla perfezione!

Trello

Trello è uno strumento meraviglioso che puoi usare per fare mille cose.

Per me è il luogo (online o in app scaricata in locale su computer e smartphone) per creare i miei calendari editoriali e soprattutto i corsi che ti propongo.

Sul fronte dell’utilizzo generale ti consiglio questo corso (è in inglese e a pagamento ma vale tutto lo sforzo), mentre per un bellissimo schema di utilizzo per il calendario editoriale ti rimando sicuramente al post di Mara Magrini, una vera pro di questo strumento.

Canva

Canva è il salvavita per tutte le imprenditrici che devono creare grafiche e immagini per il proprio brand, ma non sono grafiche professioniste.

Canva è una suite online e anche una app e permette di utilizzare modelli standard o di crearne di propri, già delle corrette dimensioni per i vari social o elementi grafici. Insomma una manna dal cielo!

C’è anche la versione Pro che permette di avere una o più persone che collaborano sullo stesso account (a seconda del piano che si sceglie) e la possibilità di creare un “tema di brand”, ovvero di caricare i tuoi font e scegliere la tua palette di colori che vengono usati di default per ogni tua nuova creazione. Il primo piano Pro costa 10.44€ al mese se paghi mensilmente, 8,02€ al mese se paghi annualmente.

PostPickr*

Parlando di programmazione non possiamo non parlare di questo che è un supertool di programmazione social.

Ma che te ne fai se usi solo sito e pagina Facebook? Tante cose fighissime grazie alle rubriche, agli smartfeed e alla importazione veloce.

È ordinato, pulito, e ha ben 4 canali nel piano gratuito, quindi perfetto ed economico (più di Hootsuite) per una imprenditrice. Insomma, puoi mettere pagina, Instagram, eventuale gruppo Facebook, LinkedIn, Pinterest, tutto in un solo posto. Come non amarlo?

L’unico inconveniente è che ancora non sono autorizzati alla pubblicazione in automatico su Instagram, ma hanno già avviato l’application, quindi noi attendiamo con fiducia.

Planoly*

Quando si parla di programmazione per Instagram questo è il mio tool preferito.

L’elenco dei vantaggi è davvero lungo! Per prima cosa, diciamo che è graficamente bello. Poi aggiungiamo che ti permette di caricare foto anche se non le hai ancora programmate, di inserire dei placeholder (“tenitori di posto”) in quei giorni per cui hai in mente il concetto da esporre ma non la foto da mettere. Inoltre puoi salvare gli hashtag da usare già suddivisi per tematiche (ricorda: variare gli hashtag è importante per evitare lo shadow ban), caricare fino a 30 foto al mese per il piano gratuito e soprattutto…postare in automatico!


Tu usi qualcuno di questi strumenti? Ne conosci altri che ritieni dei “mai più senza”? raccontamelo nei commenti!

Sweetsocial Tips 7 - Strumenti Imprenditrice_Pinterest_1000x1500

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.