Ringrazia-i-tuoi-clienti-sui-social

Più faccio questo lavoro più vedo pagine Facebook o in generale account social incredibilmente autoreferenziali. I post aziendali, i prodotti aziendali, i successi aziendali, le offerte aziendali…in loop.

Che tu faccia parte di una PMI, che tu porti avanti il tuo piccolo business o che tu lavori come freelance non c’è differenza: sul web l’autoreferenzialità è una strategia perdente.

E allora cosa devi condividere sui tuoi canali?

Il consiglio che ti dò oggi è di ringraziare i tuoi clienti, perché non è scontato che scelgano te, i tuoi prodotti o i tuoi servizi. Ebbene sì: essere scelti dai tuoi clienti è un privilegio e come tale va onorato.

Tre modi per ringraziare i tuoi clienti

Abbiamo ormai quasi perso l’abitudine a dire grazie, quindi vediamo come puoi farlo sui social così da valorizzare i tuoi acquirenti.

Condividi i traguardi

Questo è il modo più semplice e scontato, ma proprio per questo richiede poco sforzo e, se ben confezionato, fa piacere a tutti.

Raggiungi un numero di follower che non avevi davvero sperato sulla tua pagina Facebook o sull’account Instagram? Celebralo ringraziando chi spende il suo tempo per seguirti.

Perché spesso non ci riflettiamo, ma ogni like, ogni commento, ogni cuoricino e ogni follow richiedono tempo e attenzione da parte di chi ce ne fa dono. E non è un’azione scontata.

ringraziare i clienti su instagram

Condividi i loro feedback

Stai dando la possibilità ai tuoi clienti di dirti cosa pensano dei tuoi prodotti e dei tuoi servizi? Benissimo! Che i loro feedback ti siano arrivati via mail, sui social, grazie a un modulo di costumer satisfaction o tramite piccione viaggiatore, utilizzali per far comprendere quanta gratitudine ci sia nel tuo cuore per queste recensioni preziose.

E le recensioni negative? Ebbene sì, anche queste vanno messe in conto e dobbiamo vederle come doni speciali perché ci permettono di utilizzarle come gancio e prevenire così che il problema dilaghi, andando a risolverlo e a dare spiegazioni ad altri clienti che possano trovarsi nella stessa situazione.

Rilancia i loro contenuti

L’autoreferenzialità, di cui ti parlavo in apertura del post, spesso deriva dalla paura di distrarre i nostri lettori e potenziali clienti dal nostro business, orientandoli verso altri contenuti che non sono utili per noi.

Per prima cosa permettimi di dire che condividere cose interessanti e utili inerenti il tuo settore di mercato, i tuoi valori e quanto può essere utile ai tuoi clienti è sempre un’ottima idea perché ti qualifica come un aggregatore di informazioni di qualità. Questo porterà i tuoi clienti ad affidarsi a te e a tornare sulle tue pagine per seguirti anche quando proporrai loro un acquisto.

Inoltre, perché non vincere la paura iniziando a condividere proprio i contenuti dei tuoi clienti? Un successo particolare, contenuto interessante che hanno messo on line, una foto ben riuscita…sono molte le cose che puoi rilanciare sui tuoi canali dando risalto a chi si è affidato a te o potrebbe farlo.

Spero davvero di averti convinto che per arrivare al cuore dei tuoi clienti devi passare dal dire quel “Grazie” che troppo spesso, magari per timidezza, ti resta in gola. Rendilo vivo e ti ripagherà!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.