Racconta il tuo business

Questo mese ci siamo concentrati su come scoprire il tuo focus professionale e su come comunicarlo. Se vuoi rileggere i post precedenti li trovi qui:

Ora è giunto il momento di spostarci da quel centro e iniziare a raccontare al tuo pubblico quello che è, più in generale, il tuo business.

Dal centro alla periferia

Abbiamo dedicato molto tempo a capire come esprimere la nostra essenza, i nostri prodotti e servizi più importanti, e a come far percepire il tutto al cliente.

Benissimo, dobbiamo partire proprio da qui per allargare il tema e far comprendere al tuo pubblico la complessità del tuo lavoro.

Da cosa partire? Come sempre dal diagramma a sole! Ora che sai perfettamente qual è il tuo focus professionale, puoi inserirlo nel cuore dello schema e da lì agganciare tutti i temi che tratti o che ruotano attorno al tuo business.

Facciamo un esempio su di me. Io mi occupo di digital marketing, con un focus specifico sui contenuti, il webwriting e la scrittura creativa ed efficace.

Bene, i raggi del mio sole potranno parlare di:

  1. scrittura in generale
  2. tecniche di scrittura efficace per il web
  3. scrittura per la vendita
  4. corporate storytelling
  5. visual storytelling
  6. strategia digital
  7. social media marketing in generale
  8. i vari canali social e in particolare facebook, instagram, linkedin, ovvero quelli più strutturalmente narrativi
  9. gestione del sito e del blog.

Perfetto, ecco qui 9 temi che posso trattare per comunicare al meglio il mio lavoro.

Come usare i temi individuati

Ognuno di questi temi può essere fonte di diversi tipi di contenuto e può essere veicolato sui diversi canali che utilizzi, a seconda della destinazione che hai dato ad ognuno di essi.

Continuiamo a fare un esempio su come io ho strutturato la suddivisione dei miei canali:

  • Il sito, e in particolare il blog, è il luogo dove fornisco ai miei clienti informazioni utili, una sorta di manuale formativo inerente il digital marketing e la scrittura per il web.
  • Facebook è il luogo della content curation, dove condivido contenuti informativi presi sia dal blog (in questo caso funge da amplificatore dell’audience) sia da altri siti che seguo abitualmente. Qui rilancio anche i post di instagram, anche se devo ammettere che è più un’abitudine che altro, infatti sto valutando se continuare.
  • Instagram è il luogo dei piccoli consigli, delle mini-lezioni e dei trucchi “how-to”. È inoltre il posto dove metto cenni di quotidianità: scatti dai corsi, dalle mie giornate-sempre-in-giro.
  • LinkedIn per me significa personal branding: condivido contenuti più tecnici rispetto a facebook e gli articoli di LinkedIn Publishing sono dei compendi sul tema trattato nel mese precedente sul blog.

Cerco quindi di inserire i miei nove temi nei vari canali, restando fedele al ruolo che ho attribuito a ciascuno di essi.

Tu puoi fare la stessa cosa con i tuoi account, basta capire cosa funziona meglio e dove.

Dalla periferia alla…provincia del tuo business!

Ci sono argomenti che non fanno strettamente parte del tuo business, ma che sono ugualmente interessanti da trattare per integrarlo.

Per me, ad esempio, è il tema dell’organizzazione a cui ho dedicato una categoria del blog.

Se tu, invece, ti occupi di realizzare, ad esempio, gioielli artigianali, puoi pensare di dedicare uno spazio periodico al tema della moda, così da far capire al tuo cliente come può abbinare i gioielli che crei al proprio stile.

Pensa lateralmente, in modo poco convenzionale e permetti al tuo pubblico di entrare nel mondo meraviglioso del tuo business!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.