Organizzazione-per-freelance---i-miei-capisaldi

Come ti ho spiegato un paio di settimane fa nel videopost, per una freelance è fondamentale sapersi organizzare per non cadere nel tranello del “Eh ma sono padrona del mio tempo…posso rimandare e fare dopo” che ti trascinerà ben presto in un tunnel senza uscita.

Gli errori tipici

Quali sono i tipici errori di una freelance? Quali ho fatto io e come li ho corretti? Scioriniamo la lista:

  • “Non ho bisogno di segnarmi nulla, so tutto quello che devo fare”. Sì, va bene, credici. Io sono sempre stata una maniaca delle liste (ho creato l’hashtag #unalistacisalverà…per dire), ma appena diventata freelance mi sono sentita come investita da un’aura di grazia, memoria e onniscienza grazie al fatto che facevo ciò che amavo. Beh, togliti subito questa idea dalla testa e ricomincia (o comincia) a fare delle belle liste di cose da fare. Fidati.
  • “Faccio questa, ma che noia…aspetta che mangio un biscotto…oh guarda un post carino su Instagram…accidenti è vero devo pubblicare…”: insomma, per farla breve è tipico lasciarsi distrarre quando si lavora da sole. Siccome nessuno ti chiede di rendere conto del tuo tempo, lasciarsi travolgere da ciò che accade istante per istante è facilissimo. Quindi ricorda di ridurre al minimo le distrazioni e gli stimoli esterni quando svolgi un’attività.
  • “Sono donna, posso fare tutto e tutto contemporaneamente”: così ti ritrovi a pulire casa nelle pause di lavoro, parlare al telefono con i clienti mentre cucini (ok, questo mi capita ancora quando ci sono emergenze, ma appunto SOLO emergenze) e ad arrivare a sera a pezzi. Cacciatelo in testa: il multitasking è una fregatura. punto.

Le 10 regole dell’organizzazione

Come fare ad evitare questi errori e molti altri? Seguendo le 10 regole dell’organizzazione perfetta, i 10 fari nella notte che mi hanno guidata fuori dal caos dei primi mesi di libera professione. Non le conosci? Eccole:

  1. Esaminate il vostro tempo
  2. Stabilite una routine quotidiana fissa
  3. Tenete un’unica agenda casa-lavoro
  4. Fate i lavori quando siete nella forma migliore
  5. Non rimandate cose sgradevoli ma importanti
  6. Fate una cosa alla volta
  7. Se possibile iniziato un lavoro, finitelo
  8. Siate selettivi, imparate a dire di no
  9. Fate le cose abbastanza bene, evitate la perfezione
  10. Prima pensate e poi agite.

Vuoi scoprire quali sono le mie preferite e come applicarle? Benissimo! Ho preparato una sorpresa gratuita proprio per te e se vuoi avere l’anteprima, devi iscriverti alla mia newsletter perché la svelerò in anteprima alle mie iscritte nell’appuntamento del 1° novembre con Marketing A Colazione. Non sei ancora iscritta? Allora clicca qui.

Scarica il promemoria

Sai qual è un grosso problema con i blogpost? Che tu leggi un sacco di cose utili, fai sì con la testa perché sei completamente d’accordo con quello che c’è scritto…e poi ti dimentichi di applicarlo.

Per impedirti di scordare le 10 regole dell’organizzazione ho creato un promemoria da stampare e appendere dove puoi vederlo ogni giorno mentre lavori

Voglio il pdf!


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.