linkedin-trucchi-sopravvivenza

LinkedIn, consigli di sopravvivenza

LinkedIn è uno strumento estremamente importante per un professionista che vuole farsi conoscere grazie alla rete.

Chi vuole costruirsi una rete di contatti utili per la propria attività deve utilizzare questo strumento e farlo al meglio, aggiornando periodicamente il profilo, valutando l’utilizzo di Pulse molto seriamente (io sto iniziando…poi vi aggiorno! 😉 ) e in generale facendo di questo strumento una chiave della propria comunicazione.

Certo è che LinkedIn non è esattamente il social network con la migliore user experience del pianeta. Per usare un eufemismo.

Vediamo quindi alcuni trucchi semplici ma utilissimi per evitare il lancio del PC dalla finestra mentre stiamo svolgendo alcune attività base.

L’inserimento di esperienze e progetti

Tu sei lì bello tranquillo che inserisci esperienze o progetti nel tuo profilo e sembra andare tutto liscio: hai una lista completa, inserisci il primo, lo carico, metti il secondo e…ti dice che devi riaggiornare la pagina.

Sbuffi, sospiri, aggiorni…e il secondo progetto è scomparso.

Ecco, è buona norma aggiornare la pagina dopo ogni inserimento per evitare questo inconveniente. Non accade sempre, a volte ci sono “finestre” di qualche mese in cui il problema scompare, per poi ripresentarsi puntuale come la tosse a dicembre. Ho verificato e non è una questione di connessione, IP o browser, solo di tanta santa pazienza.

Cosa va per primo?

Noi siamo abituati a visualizzare per primi gli ultimi lavori svolti o gli ultimi progetti seguiti, ma LinkedIn non ragiona così, quindi inserirà tutto in ordine cronologico diretto. Per riordinare esperienze e progetti basterà trascinare i singoli elementi nella posizione corretta usando le doppie frecce in alto a destra di ognuno.

E se vuoi che le segnalazioni siano prima delle esperienze, o che le competenze siano subito dopo il riassunto di presentazione, basterà usare lo stesso sistema.

Mi hanno assegnato competenze che non ho!

Questo è un tema delicato: LinkedIn spesso suggerisce ai tuoi contatti di confermarti competenze che non sono nel tuo profilo, semplicemente basandosi su ciò che pubblichi o su quelle dei tuoi collegamenti che svolgono la stessa professione.

Come rimediare? Come dare risalto solo a ciò che vuoi emerga davvero come una tua forte competenza? Basterà andare in alto a destra nella sezione competenze e cliccare sul simbolo della matita. Così potrai sia cancellare competenze indesiderate, sia modificare l’ordine in cui sono presentate.

Non farsi “beccare” a visionare profili altrui

Alle volte vorremmo studiare il profilo di professionisti che stimiamo, quello di competitor di livello da cui vogliamo prendere spunto o quello di potenziali futuri datori di lavoro, ma LinkedIn ha la meravigliosa abitudine di segnalare a tutti che stiamo visionando i loro dati.

Come fare per visualizzare i profili altrui in modo anonimo, magari perché si sta cercando un nuovo collaboratore? Ecco le istruzioni passo passo:

  1. Clicca sull’icona con la vostra foto profilo in alto a destra
  2. Scegli l’opzione “Privacy e Impostazioni”
  3. Vai sulla tab “Privacy”
  4. Apri il menù “Opzioni di visualizzazione del profilo”
  5. Scegli fra essere visualizzato con nome e cognome, con una generica indicazione del tuo settore professionale o semplicemente come membro di LinkedIn (io ho scelto la terza).

Come non annoiare i tuoi contatti con le modifiche al tuo profilo

Se stai sistemando il tuo profilo devi fare molta attenzione a questo punto perché stai sicuramente facendo una grande quantità di modifiche e ognuna di esse, se non hai mai cambiato le impostazioni, va a finire nel news feed dei tuoi contatti rischiando di intasarlo di cose che sono poco interessanti per loro.

Appena prima delle “Opzioni di visualizzazione del profilo” puoi trovare un altro menù a tendina che riguarda la “Condivisione delle modifiche del profilo”. Dì a LinkedIn che non vuoi notificare le modifiche ai tuoi contatti e il gioco è fatto.

Tutti pubblicano su Pulse e io no, uffa!

Sentiamo tanto parlare di Pulse, il servizio di LinkedIn che permette di creare contenuti estesi sulla piattaforma, una sorta di blog interno a LinkedIn stesso.

Fermo restando che Pulse non sostituisce il tuo blog professionale o aziendale, è bene sapere come attivare questa opzione in poche mosse:

  1. Clicca di nuovo sull’icona con la vostra foto profilo in alto a destra
  2. Vai sulla tab “Account”
  3. Nel menù a tendina “Lingua” scegli “English”
  4. Ora dal menù principale apri la tendina “Profile”
  5. Seleziona “Your Updates”
  6. Vai sulla tab “Published”
  7. Clicca su “Publish a post”
  8. Scrivi!

Serve altro?

Ecco, ti ho presentato alcune funzionalità di LinkedIn che spesso non vengono notate o che si cercano fino a diventare pazzi.

Cos’altro vorresti sapere di questo social network? Dimmelo nei commenti!

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *