content-marketing-ristoranti-bar-food

Chi gestisce un bar, una caffetteria o un ristorante va spesso in crisi sui contenuti da condividere on line. Oggi ci dedichiamo proprio a te che ogni giorno ti chiedi “Ma davvero c’è qualcosa da raccontare in tutto questo?”. Nelle prossime righe scoprirai come rendere brillante la tua comunicazione web.

Parole per incuriosire il palato: parla di materie prime

Le materie prime che utilizzi, come ben sai, sono fondamentali per la resa dei tuoi piatti. Lo sono anche per la tua comunicazione e per la promozione del tuo locale.

Parlare delle tue scelte in questo campo definisce la qualità che offri, ovvero il motivo principale per cui i tuoi clienti dovrebbero sceglierti. In sostanza questi contenuti rispondono alla domanda fondamentale del cliente che deve decidere dove mangiare, fare un aperitivo o prendere un caffè: si mangia bene? I prodotti sono buoni?

C’è poi un altro aspetto da considerare: parlare di materie prime significa parlare di fornitori, dare loro visibilità, creare quel network virtuoso di condivisione e referenziazione che renderà meno autoreferenziale la tua comunicazione.

Parole per gustare con gli occhi della mente: parla di ricette

Dopo le materie prime, un altro punto caldo della comunicazione per il food sono le ricette.

Che tu sia un bar o un ristorante stellato, ricorda che mostrare i tuoi piatti, condividere alcune delle tue preparazioni passo a passo, svelare qualche piccolo segreto, ti permetterà di fidelizzare i clienti e di far assaporare con gli occhi ciò che potranno gustare nel tuo locale.

Di solito su questo punto sono i proprietari di bar e caffetterie a pensare di avere meno da dire. Ora però ti faccio io una domanda: il caffè è uguale in tutti i bar? E i cocktail? E le insalatone di un pranzo veloce? Assolutamente no! Fidati: fai percepire ai tuoi clienti il gusto che sperimenteranno scegliendo te e vedrai che i risultati saranno tangibili.

Parole per creare atmosfera: racconta lo stile del locale

Le persone non sono tutte uguali. Grande rivelazione vero? 😀

Non parliamo però di colore dei capelli, provenienza geografica o colore degli occhi, parliamo di gusti, scelte, preferenze.

Ci sono locali molto formali, altri in stile barocco, c’è chi si presenta con uno stile rustico e chi ama il liberty o il minimalismo. Ebbene sappi che i tuoi clienti scelgono anche sulla base di questi particolari, quindi utilizza i dettagli dell’arredamento, i particolari di oggetti e quadri, per arricchire il tuo account Instagram, magari anche con un tour virtuale postato nelle stories o con una foto a 360° da condividere su Facebook.

Parole per creare una comunità: racconta eventi e iniziative

Una menzione speciale la meritano gli eventi e le iniziative speciali che organizzi nel tuo locale.

Possono essere mostre fotografiche (uno dei miei bar preferiti le predispone regolarmente), eventi musicali dal vivo o con DJ, degustazioni o qualunque cosa ti venga in mente (una settimana di bookcrossing…perché no?).

Il punto è che vanno raccontati prima, durante e dopo che sono avvenuti.

Il prima (la fase di teaser) è importante per far conoscere l’iniziativa e usarla come calamita per attirare clienti.

Il durante (la fase di live) va comunicata per far vivere l’evento anche a chi non c’è e far venire voglia di aggiungersi alla community la prossima volta, oltre che per dare risalto al bel risultato ottenuto.

Il dopo (la fase di follow up) ti aiuterà a imprimere nella mente dei tuoi clienti che da te possono vivere esperienze diverse, complete, che vanno al di là del solo “ben mangiare”.

Sapori, profumi, legami costruiti nel tempo con cura e attenzione sono le chiavi del tuo successo e anche di quello della tua comunicazione. Si tratta semplicemente di raccontarli proprio come fai ogni giorno con chi ha la fortuna di entrare nel tuo locale.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.