Dove sono i tuoi clienti? Scoprilo per comunicare correttamente

Come sai, insisto sempre molto sull’avere ben chiaro in testa il ritratto del tuo cliente ideale, i suoi interessi, la sua età, il suo lavoro, il tipo di vita che conduce, le parole che utilizza per parlare del tuo mercato di riferimento e anche dove è più attivo sul web, perché solo così puoi costruire una conversazione vera e profittevole per entrambi.

Sai perché insisto tanto? Perché so molto bene che a volte le imprenditrici scelgono di comunicare su un certo canale solo perché è il loro preferito, senza valutare se lì troveranno i loro clienti.

Un esempio concreto

Ti racconto il caso più recente che mi è capitato: ero in una PMI della mia zona per un’intervento di coaching sul tema del social media marketing.

Obiettivo dell’intervento era impostare i canali di comunicazione social e uno schema di piano editoriale.

Ovviamente la prima cosa che ho fatto è stato verificare, con l’addetto alla comunicazione, quali fossero i canali aperti al momento.

Risposta? “Tutti!”, con tanto di sorriso fiero a 72 denti. Io ho deglutito, respirato, e ho chiesto semplicemente “Perché?”.

Il motivo per lui era cristallino: in questo modo il singolo contenuto poteva essere condiviso su tutti i canali contemporaneamente grazie a un bel tool di programmazione.

Abbiamo iniziato a passarli in rassegna uno a uno decidendo quali erano canali prioritari e quali potevano essere messi in stand by, e cercando di domandarci ogni volta “Ma serve davvero o possiamo proprio chiuderlo?”.

Arrivati a Twitter ho sgranato gli occhi! Questa azienda, che si occupa di elementi di design per l’edilizia e si rivolge al mercato nazionale, aveva un account Twitter! Ho chiesto il motivo e la risposta mi ha gelata sul posto “La titolare usa solo Twitter, quindi l’ho aperto perché secondo lei è fondamentale”.

Ok, anche io amo visceralmente Instagram, ma non lo consiglierei a una PMI che vuole farsi conoscere per le sue fantastiche chiavi a brugola!

Ricorda: devi essere cosciente che il luogo dove tu ami comunicare nel tuo privato, può essere diverso da quello utile al tuo business.

Come capire dove parlano i tuoi clienti

La prima cosa da fare è capire da dove arrivano i tuoi clienti: sai come ti hanno scoperta?

Google Analytics è un ottimo aiutante in questo lavoro, quindi installalo sul tuo sito e verifica da dove ti arrivano traffico e clienti.

Se sei partita da pochissimo con la tua attività e, quindi, il tuo sito, devi scandagliare i social cercando le parole chiave con cui vuoi posizionarti sul web (ad esempio per me potrebbero essere “digital marketing per freelance” o “comunicazione per imprenditrici”) e vedendo dove i tuoi clienti parlano di questi temi.

Io so che a livello di social le mie clienti arrivano da Instagram e da Facebook, quindi mi concentro su questi canali, nutrendo Twitter solo con gli automatismi o con piccoli interventi spot, magari derivanti dal seguire su questo canale alcune business woman americane.

Uso LinkedIn sporadicamente dedicandolo alla condivisione dei miei post e di altri contenuti interessanti trovati in rete, ma senza grossa continuità visto che il mio target non si trova lì, se non per nicchie specifiche.

Pinterest è un discorso a parte: sto facendo test…vediamo come va.

Detto questo, precisiamo che io lavoro esclusivamente con l’Italia, quindi ho fatto scelte basate sul mercato italiano dei social media, che è diverso da quello internazionale.

Se tu, invece, guardi anche all’estero, devi capire che la situazione è diversa e sperimentare vie alternative. Un aiuto ti arriva dal report annuale di Vincenzo Cosenza sulla mappa del mondo social

[one-half-first]Mappa social 2018_1[/one-half-first] [one-half]Mappa social 2018_2[/one-half]

Come vedi, se al primo posto fra le preferenze degli utenti c’è quasi sempre Facebook in tutto il mondo, se guardiamo il secondo social preferito, abbiamo differenze molto più marcate in giro per il pianeta!

Instagram risulta prioritario in alcuni Paesi al mondo, ma geograficamente collocati in mercati particolari Sud America, India e Este Europeo, mentre Twitter è decisamente più forte in Paesi con un grado di interesse maggiore, seguito subito dopo da Reddit che, ad esempio, va fortissimo in Nord Europa.

Quindi, se ti rivolgi a un pubblico internazionale, devi valutare anche questo fattore.

Ricorda sempre che il tuo business ha al centro i tuoi clienti: conoscerli è la chiave per creare una relazione con loro e affascinarli con la tua competenza.

Se vuoi lavorare su questo tema, iscriviti alla lista V.I.P. perché a breve arriveranno sorprese anche su questo tema!

Voglio la V.I.P.!


Sara Salvarani_Dove sono i tuoi clienti_Pinterest

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.