Raccontare la tua azienda

Comunicare il bello di ogni attività

Quando mi chiedono qual è il mio percorso professionale so già che dovrò combattere con una buona dose di stupore e scetticismo. Ebbene sì, non sono nata professionalmente nel marketing e nella comunicazione.

Vengo dalla sicurezza sul lavoro e dalla tutela ambientale. Tecnico di laboratorio, RSPP e responsabile ambientale in una grande metalmeccanica, consulente.

A questo punto di solito il mio interlocutore mette su, se è un altro social media manager, una fantastica faccia supponente su cui si legge “E tu vuoi confrontarti con me?!”, se è un cliente la faccia diventa preoccupata e diffidente con stampato sopra “Come pensi di potermi aiutare allora?!”.

Signori, fatevi da parte perché, a parte una preparazione consolidata che miglioro ogni giorno, ho dalla mia un’esperienza di fabbrica che mi permette di fare cose che voi nemmeno vi sognate.

Non sono l’unica in questo campo che si è sporcata le mani in un’azienda vera, ma venire da un ruolo molto operativo, dove l’odore di olio meccanico, il rumore dei macchinari e l’analisi delle mansioni tecniche era all’ordine del giorno mi ha insegnato qualcosa che raramente il consulente standard vede.

Oggi ti insegno il mio segreto

Oggi faccio a te, imprenditore, un grande regalo: ti spiego la bellezza che c’è nella tua azienda, ti faccio puntare gli occhi sul bello della tua attività.

Perché spesso l’imprenditore non si rende conto di quanto c’è da raccontare all’interno delle mura aziendali. Sei talmente impegnato a far funzionare le cose da non vedere quanto il tuo quotidiano possa interessare al potenziale cliente.

Pronto? Ok…partiamo!

Inizia dal ciclo produttivo: entra in fabbrica con le materie prime, sì proprio dal portone dove arrivano i camion e guarda la tua azienda, guarda le persone, il metodo, la cura della lavorazione. Parla con chi è alle varie postazioni e scopri le loro storie, se già non le sai, chiedi i trucchi che nel tempo hanno applicato al loro lavoro.

Quando il prodotto è pronto prendilo in mano, osservalo come se fosse la prima volta, studialo e ammiralo. Cosa vedi di diverso da quello dei tuoi competitor? Cosa lo fa spiccare per qualità, fattura, stile, utilità?

Lascia il prodotto e torna verso gli uffici. Anche lì ci sono persone indaffarate. Che giornata stanno vivendo? Riescono a esprimere se stessi nel loro lavoro? Sono allegri, fanno squadra? Di cosa chiacchierano alla macchinetta del caffè? Cosa ti raccontano di clienti e fornitori? Ci sono complimenti, segnalazioni, critiche, suggerimenti, pacche sulle spalle?

Scrivi tutto o memorizzalo per bene. Annota i pensieri che ti vengono espressi, le particolarità che ti saltano all’occhio, i suggerimenti e gli aneddoti.

Ora riguarda i tuoi appunti: ecco, con un piccolo tour dentro al tua casa professionale hai raccolto tanta bellezza di cui parlare nel tuo piano di comunicazione on line:

  • materie prime
  • persone
  • processi
  • servizi
  • metodi di lavoro
  • clima aziendale
  • lavorazioni.

La tua meravigliosa normalità

La bellezza è nel quotidiano delle nostre azioni Condividi il Tweet

il famoso corporate storytelling è fatto dai tuoi appunti che qualcuno sa tradurre in parole adatte a coinvolgere i tuoi clienti sul web. Questo fa un consulente, e se preferisci che sia un elemento interno all’azienda (magari proprio tu!) una buona formazione potrà fare al caso tuo.

L’importante è solo una cosa: che tu impari a vedere quante cose interessanti accadono attorno a te ogni giorno.

Prova subito: qual è la cosa più bella che hai notato oggi nella tua attività?

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *