blog corporate o area news quale scegliere

Blog corporate o area news: quale scegliere?

In molti siti aziendali troviamo un’area news ma non un blog corporate. Ti sei mai chiesto perché? Spesso le aziende pensano che area news e blog corporate si equivalgano, ma non è così.

Scatole diverse per contenuti diversi

Il primo fattore da comprendere è che non si tratta necessariamente di escludere l’uno o l’altro, ma di usare ogni contenitore per uno scopo preciso.

L’area news è il luogo dove si danno brevi informazioni sull’azienda: eventi, cambi importanti nei vari ruoli, premi, appuntamenti. Un buon esempio di uso delle news? Il Modena Volley. Niente fronzoli, solo la notizia nuda e cruda, breve e incisiva. Sono news quindi rifacciamoci al giornalismo stile ANSA.

Il blog corporate è decisamente altra cosa. Qui il centro non è la tua azienda ma quello che interessa ai tuoi clienti, anche sulla tua azienda ovviamente. Quindi di cosa parlare? Del nostro settore di mercato con le ultime novità e i temi caldi, di consigli di utilizzo dei prodotti, dei nostri collaboratori, di chi ci fornisce le materie prime e di quegli interessi che accomunano la tua azienda e i tuoi clienti. Un buon esempio di blog aziendale made in Italy? Quello di EfficaceMente.

Conversazione VS Informazione

Come dicevamo l’area news fornisce semplicemente delle informazioni e non ricerca interazione. A volte le singole news non hanno una pagina dedicata ma sono interamente visibili nel contenitore generale, e quasi sempre non sono commentabili o condivisibili sui social (quest’ultimo punto però sarebbe meglio evitarlo).

Il blog aziendale è invece il luogo per eccellenza della conversazione, della condivisione e del confronto. Un blog aziendale ben costruito si basa sull’analisi dei bisogni dei clienti e da lì costruisce un dialogo continuo.

Proprio per questo il blog è indispensabile per strutturare una strategia di marketing efficace che invece di interrompere il cliente mentre si fa i fatti suoi on line (interruption marketing), lo delizia e lo coinvolge spingendolo ad scegliere noi per acquistare i prodotti o i servizi di cui ha bisogno (inbound marketing).

Prova a pensare a tutte le volte che volevi leggere un articolo e, non appena arrivato sul sito, una invasiva pubblicità si è piazzata fra te e il contenuto che ti interessava. Come ti sei sentito? Infastidito vero? Ovvio, è normale.

Ora invece pensa a quando stai cercando informazioni su un certo argomento…mettiamo sul modo giusto di reidratarti dopo una corsa estiva, cosa farai? Aprirai il tuo browser e cercherai su Google “quanta acqua durante allenamenti estivi” e il motore di ricerca ti restituirà come primo risultato questo post del blog Reebook. Perfetto no? Ti hanno dato esattamente quello che ti serviva. E questo è bene.

Manca però qualcosa per completare l’opera e rendere davvero efficace, dal punto di vista del brand, la tua presenza sul sito: la possibilità di commentare (facendoti quindi rimanere più a lungo sul sito, con più possibilità di acquistare) e quella di condividere il contenuto sui tuoi canali social (incrementando la visibilità di Reebook e il traffico sul sito).

Ora, se ragioniamo di un marchio come Reebook possiamo anche immaginare che non sia fondamentale data la notorietà di cui gode, ma pensa alla tua azienda: puoi permetterti di perdere occasioni come questa? Puoi fare a meno di un cliente che dice al mondo “Ehi, guarda come è figa questa azienda che ci fornisce le infromazioni di valore di cui abbiamo bisogno per allenarci al meglio!”? Io non credo (e francamente non credo che dovrebbe farne a meno nemmeno un grande brand).

Quindi cosa scegliere? Blog corporate o area news?

Un blog corporate è, soprattutto per una PMI, uno strumento importantissimo di comunicazione. Per emergere, per farsi conoscere, per legare a sé i clienti, è fondamentale fornire contenuti di valore sia per qualità che per condivisione di interessi con il proprio pubblico.

Se proprio non vogliamo rinunciare anche alle news brevi basterà creare una categoria apposita, con commenti chiusi (ma lasciamo almeno la possibilità di condividere le notizie), all’interno del blog stesso. A seconda dei tuoi obiettivi aziendali potrai studiare una home page per il tuo sito in cui compaiano sia questo tipo di notizie che, in una zona separata e più in evidenza, i post del tuo blog.

L’importante è non dimenticare mai che il dialogo con il pubblico è la chiave per vincere la sfida della comunicazione on line.

 

 

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *